Mostre

Andrea Colombu – Linee d’ombra

27 febbraio - 1 marzo 2019

copertina.jpg

Scheda tecnica: 24 fogli di carta nera, screpolante e penna bianca.

 

Lungo l'intera parete della galleria 24 ombre si susseguono una uguale all'altra salvo per dei segni di matita bianca localizzati nella testa.

Non sappiamo se stiamo guardando l'ombra di noi stessi o i nostri compagni, conoscenti, sconosciuti incontrati per caso.

 

Andrea Colombu, nasce a Cagliari nel 1973 dove, tutt'oggi, vive e lavora.
Frequenta il Liceo Artistico Statale "Foiso Fois" di Cagliari.
Diplomatosi, a metà degli anni '90, si trasferisce a Perugia, dove frequenta l'Accademia di Belle Arti "Pietro Vannucci". I primi lavori sono di quel decennio, e le tematiche iniziali che li caratterizzano risentono fortemente dell’influenza della pittura gestuale, e si rifanno a movimenti artistici come l'Arte Informale.
Mentre la ricerca formale lo spinge nello studio delle geometrie più pure, la contaminazione dell'arte concettuale lo porta a sposare l'idea del contenuto simbolico.
Gli ultimi anni del decennio, lo vedono nella piena sperimentazione dei materiali. Carta, pietra, ferro, carbone, gesso e inchiostro.
Terminati gli studi accademici, nel 2000 abbandona completamente l'uso della materia per affrontare nuove tecniche e processi compositivi, come la fotografia e la grafica vettoriale, spesso supportate dal disegno.
Processi quotidiani che assumono un carattere meditativo e introspettivo, nell'osservazione della società contemporanea.

foto Marco Fronteddu, Andrea Colombu